Jannik Sinner e Andreas Seppi al challenger di Bendigo

Jannik Sinner e Andreas Seppi al challenger di Bendigo

Non ha più senso associare Jannik Sinner al circuito challenger, ma per trovare la forma nel 2020, prima degli Australian Open, il team Piatti ha deciso che Peccatore dovesse divellere a Camberra. E così sia. Nel frattempo il torneo si è spostato a Bendigo per la drammatica situazione degli incendi in Australia.

L’altoatesino è tds 3, quindi lo vedremo in campo solo mercoledì, molto probabilmente contro il frigorifero finlandese (cit.) Emil Ruusuvuori, altro bel prospetto di un torneo, che, per collocazione temporale, ha un tabellone ampiamente a livello di un Atp 250.

Avversario davvero complicato, specie con una partita in più sulle spalle di Sinner. Dopo di lui comunque ben poche difficoltà, come si evince dal tabellone.

A certificare l’ottimo livello è presente anche sua maestà/coriacità Andreas Seppi (tds 2, irrispettoso non dargli la prima) che nelle prime settimane dell’anno vale John Newcombe. L’altro sudtirolese, quello originale, dovrebbe vedersela con Chung, probabilmente il giocatore più pericoloso del torneo. Ma da gradi poteri derivano grandi responsabilità…

Altro giovane che potrebbe farsi valere è il francese Umberto Ugo (tds 1) che potrebbe soffrire solo Ebden dalla sua parte. Possibile l’incrocio con Lorenzo Giustino, per un piccolo brivido movimentista fuori dall’Alto Adige.

Nella categoria tennisti eterni che cominciano un po’ a farcele a fette troviamo Philipp Kohlschreiber e soprattutto Guillermo García López, francamente sfiancante.

[Foto credito: SuperTennis]

AdrianoAiello

Cinema, musica, cibo, vino, poker, risiko, calcio manageriale, scrittura, scrittura, scrittura. E tennis naturalmente. Ho speso una vita inseguendo le mie passioni, trasformandole troppo spesso in ossessioni. Tra tutte queste, il tennis, che seguo maniacalmente da più di 30 anni [...]
Chiudi il menu